fbpx
Now Reading
Nozze da favola al tempo del covid per Grazia e Salvo. Avola (Sicilia)

Nozze da favola al tempo del covid per Grazia e Salvo. Avola (Sicilia)

Gabriella Chiarappa
Nozze da favola al tempo del covid per Grazia e Salvo. Avola (Sicilia)
Nozze da favola al tempo del covid per Grazia e Salvo. Avola (Sicilia)
Nozze da favola al tempo del covid per Grazia e Salvo. Avola (Sicilia)
Nozze da favola al tempo del covid per Grazia e Salvo. Avola (Sicilia)
Nozze da favola al tempo del covid per Grazia e Salvo. Avola (Sicilia) +1
View Gallery
Nozze da favola al tempo del covid per Grazia e Salvo. Avola (Sicilia)

Il coronavirus ha costretto al rinvio di molti matrimoni, ma non ha fermato Grazia e Salvo, due audaci innamorati che non hanno rinunciato alle loro nozze, proprio come l’inarrestabile Elettra Lamborghini.

Un matrimonio da favola, con un ricevimento diviso in due step, per rispettare le norme Covid.

I due neo sposi dotati di coraggio e grande responsabilità, hanno dimostrato che con il buonsenso e il rispetto delle regole i sogni si possono concretizzare.

Un matrimonio fatto con il cuore, un matrimonio che celebra l’amore di una coppia e non solo l’apparenza e l’opulenza.

Per ridurre il numero degli invitati hanno suddiviso l’evento in due momenti diversi con 30 invitati alla volta, per consentire a parenti e ad amici di essere partecipi.

Tante rinunce ma anche tante soddisfazioni, vista la loro determinazione, considerando che avrebbero dovuto sposarsi nel giugno scorso, rinviato poi ad ottobre.

Una festa che inizialmente aveva previsto 200 invitati, ma che le stringenti disposizioni governative non hanno consentito.

Un susseguirsi di impedimenti, ma nonostante tutto Grazia e Salvo non si sono arresi e anche se in modo diverso sono riusciti a coronare il loro sogno.

Una cerimonia che ha rispettato le tradizioni dando luce a tutto ciò che contraddistingue gli italiani nel mondo, in questo caso particolare “i siciliani”.

Parlando di stile la sposa ha indossato un abito di pizzo bianco della stilista Nadia Orlando Couture con un lungo velo ed in testa una coroncina, la stessa che indossò la madre al suo matrimonio.

Per lo sposo un classico ed intramontabile tight Privé di Scribano 1966. Un giorno memorabile iniziato alle 10.00 del mattino nella Chiesa di Sant’Antonio Abate ad Avola con damigelle e un totale di 60 invitati.

See Also


Il momento ‘clou’ è quello del banchetto nuziale racconta Grazia la neo sposa: “si è svolto in un elegante struttura, confermandosi all’altezza della situazione, rigorosa sanificazione tra i due step, misurazione della temperatura, distanziamento dei tavoli, tutto in piena regola senza trascurare il cibo eccellente e il servizio impeccabile.”

(Gli sposi colgono l’occasione per ringraziare tutti i presenti e non solo, tra cui: il flower designer Matteo Saccavino,  flower Guastella Boutique dei fiori Avola allestimenti Party Days di Cristina Buonagrazia,  make up artist Giada Scala hair style parrucchieri e Marcello Dell’Albani wedding planner,  Patrizia Buccheri fotografo Valerio Paternò,  Chiesa Sant’Antonio Abate Avola Location Villa Politi Siracusa.)

Per concludere questo splendido racconto, non ci rimane che augurare tanta felicità ai neo sposi Grazia e Salvo che con il loro gesto lanciano un messaggio di speranza e temerarietà confermando la forza delle tradizioni e dell’italianità, di un Paese che non smette mai di lottare e di amare.

Writer:
Gabriella Chiarappa

What's Your Reaction?
Excited
0
Happy
0
In Love
0
View Comments (0)

Leave a Reply

© 2019 Wonderyou International Magazine - Tutti i diritti riservati. | Privacy  
Concept: Le Salon de la Mode  | Coding - Design: Luca Di Carlo

Translate »
error: Contenuto Protetto!!